CAMPIONATO ITALIANO UNDER 21 2O24 | Lido di Castel Fusano (Roma), 28-04-2024

Due bronzi tricolori hanno impreziosito l’avventura della Germinal Sport Target al Campionato italiano Under 21: Maria Carlotta Dalle Fusine, nel kumite femminile per la categoria dei 68 kg, e Giulia Marchetti, nel kata femminile, hanno realizzato l’impresa di salire sul terzo gradino del podio al culmine di una serie di gare decisamente entusiasmanti e impegnative.  

Al Lido di Castel Fusano (Roma), la giornata d’apertura nell’arena della Fijlkam ha subito visto Maria Carlotta Dalle Fusine partire con il piede giusto. Superato il primo turno contro Aurora Fanelli (Skorpion) per 8-0, la ragazza di Malo (Vicenza) si è imposta anche su Maria Concetta Cuzzolino (Champion Center) per 3-1 e Martina Scala (Universal Center) per 5-0, ma si è fermata in semifinale al cospetto di Valentina Simonini Ghera (Forza Costanza) che ha strappato il pass in una sfida più incerta di quanto dica il risultato di 3-0. Dalle Fusine è stata comunque brava a non cedere un centimetro e si è rifatta nel confronto diretto per il bronzo, battendo Alessandra Guazzaroni (Karate Guazzaroni) con il medesimo punteggio.   

 

Maria Carlotta Dalle Fusine (Photo Rox)

Più complesso nel kata il percorso di Giulia Marchetti che si è fatta strada a spese di Evita Bondi (Renbukan), Benedetta Baldassari (Karate Team 1999) e Nicole Grazia (Fiamme Oro), salvo poi incrociare Chiara Tagliaferro (Fiamme Oro) che le ha negato l’accesso alla finale del tabellone eliminatorio. L’atleta di Lamon (Belluno) ha avuto il merito di non scomporsi smaltendo in fretta la rabbia e la delusione per dare il meglio nella poule di ripescaggio, in cui è stata capace di lasciarsi alle spalle Martina Padoan (Libertas Karate) e infine Giulia Rossi (Fiamme Oro) nella corsa per il bronzo.

Decisivo, ai fini della finale per il podio, il Papuren che i giudici hanno premiato con un 23.80 rispetto al 23 registrato da quello che aveva presentato l’avversaria. Una medaglia in un campionato italiano giovanile che Giulia aveva inseguito a lungo anche in passato e che è finalmente riuscita a mettersi al collo proprio poco prima che calasse il sipario sulla rassegna nazionale.   

Giulia Marchetti e Paride Bressan (Photo Rox)

Da segnalare che la nostra squadra agonisti poteva contare su una netta predominanza femminile al PalaPellicone di Ostia. Oltre Dalle Fusine e Marchetti hanno calcato il tatami: Sofia Stangherlin nel kata, Francesca Amarante, Viola Andretta, Tommaso Mason e Angelica Sbabo nelle gare di kumite. Premiato anche coach Paride Bressan, come tecnico terzo classificato nel kata al Campionato italiano Under 21.

Un ulteriore motivo di orgoglio e soddisfazione per la Sport Target, che vede salire a cinque il computo delle medaglie nazionali dopo l’oro agli assoluti Seniores di Alessandro Gatto e i bronzi di Giacomo Turcato e Alvise Toniolo alle competizioni tricolori riservate rispettivamente ad Esordienti e Juniores.

La squadra agonisti al Campionato iitaliano Under 21 (Photo Rox)